La Città del Futuro 2018

LA CITTà DEL FUTURO
Il Forum Internazionale “La città del futuro” vuole mettere a confronto realtà di diversi Paesi, diverse culture, diverse capacità economiche e ragionare sulle scelte intraprese dalle diverse Città in tema di sostenibilità, pianificare e condividere idee di sviluppo sostenibile per il prossimo millennio.

Un dialogo che deve sia ripercorrere l’attività svolta, l’attività in essere, ma avere la forza di guardare avanti e elaborare una piattaforma culturale che deve essere il motore dell’innovazione per le future generazioni.

PIU' DI 40 RELATORI

OLTRE 20 ORE DI FORUM

5 PAESI ESTERI

ROAD TO GREEN 2020
Road to green 2020 è un’associazione no-profit fondata nel 2016 da Barbara Molinario e Dionisio Graziosi.
Nasciamo con lo scopo preciso di promuovere l’educazione ambientale.
Vogliamo sensibilizzare le persone verso tematiche come lo sviluppo sostenibile, conciliando la crescita economica con un’equa distribuzione delle risorse, soddisfacendo i bisogni delle generazioni odierne senza compromettere le capacità delle generazioni future.
La sostenibilità è un processo continuo che richiama la sua attenzione verso l’ambiente, l’economia e la società.
Dunque la nostra mission consiste anche in una maggiore diffusione delle informazioni riguardanti la sostenibilità energetico-ambientale, l’innovazione, i cambiamenti climatici e sociali.
PRESIDENTE ROAD TO GREEN 2020
BARBARA MOLINARIO
``La mission di Road to green 2020 è l'educazione ambientale, sviluppo sostenibile, sostenibilità energetico ambientale, formazione ambientale e climatica, innovazione sostenibile, benefici ambientali e sociali.``
EDIZIONE 2018
Si è conclusa con un successo pieno la seconda edizione del Forum internazionale “La città del futuro”, organizzato dall’Associazione Road to Green 2020, dedicato allo sviluppo sostenibile delle città per la promozione della sostenibilità ambientale, svoltasi il 21 maggio a Roma presso la sede dell’Assocazione Civita a piazza Venezia. I temi scelti per questa edizione sono stati quelli del Cibo e del Benessere, trovandoci – come citava il sottotitolo dell’evento – “nell’anno del cibo”.

Una giornata intensa e fitta di incontri, iniziata già al mattino con la premiazione del contest #roadtogreen, promosso dall’Associazione Road to green 2020 in collaborazione con Accademia del Lusso - scuola di moda e design nata quasi quindici anni fa per formare i professionisti dello stile, con sedi a Milano, Roma, Belgrado e Shangai- aperto agli interventi originali, creativi e ispirati a valori di salvaguardia ambientale di autori quali designer, stilisti, artisti, comunicatori, videomaker, artisti sia professionisti che emergenti, autodidatti o studenti. A presentare i partecipanti è stata la presidente dell’Associazione Road to Green 2020, Barbara Molinario, premiandoli assieme alla docente di Accademia del Lusso Paola Rotella e al food blogger Leonardo Tosoni di Piattoriccomicificco. Il premio principale è andato a Saverio Maggio, trentaquattrenne artista di Bitonto (Bari) laureato in Pittura all’Accademia di Belle Arti, che ha presentato una collezione di moda ecosostenibile intitolata Verdemaggio, caratterizzata dal riuso di materiali la cui funzione originaria era ormai persa perché rotti o obsoleti: il pezzo che Maggio ha mostrato al pubblico, un soprabito realizzato con il tessuto recuperato da vecchi ombrelli, rende appieno il concetto ispiratore della collezione. Il vincitore è stato premiato con un voucher formativo messo a disposizione da Accademia del Lusso del valore di tremila euro, da utilizzare scegliendo nella ricca offerta di corsi, tutti tenuti da affermati professionisti.

Menzioni speciali sono andate a Giovanna Martina Callea, vincitrice dell’edizione precedente del Contest Road to green, alla quale la Presidente Barbara Molinario ha proposto la collaborazione per realizzare un’installazione ispirata a costruzioni ecosostenibile per la prossima edizione del Forum La città del futuro, e a Nunzio Maccioni, artista che ha realizzato un originalissimo ritratto di donna disegnato all’interno di un cartone per pizza usato, Leonardo Tosoni lo ha premiato per l’audacia con la possibilità di animare in realtà aumentata il dipinto.

I lavori del Forum del Forum internazionale “La città del futuro” sono proseguiti nel pomeriggio con la presentazione di

“ZERO, la guida interattiva al non spreco”: un libriccino rivolto a grandi e piccoli, che nella forma di un classico volumetto cartaceo nasconde al suo interno oltre ai contenuti stampati anche un vero e proprio mondo di realtà aumentata: infatti, semplicemente inquadrando le pagine con il proprio smartphone, sullo schermo prende vita un personaggio animato creato per l’occasione, la Chef Susie, che dialoga con i giovani lettori. ZERO nelle sue due modalità di utilizzo, classica e interattiva, presenta inoltre le ricette di notissimi chef: la giovane pasticcera Francesca Castignani che mostra l’utilizzo del pan carré per una gustosa colazione, lo chef Marco Claroni de “L’Osteria dell’Orologio” che propone il riutilizzo dello lo sgombro; Dino De Bellis chef di Vyta Enoteca Regionale del Lazio, del Salotto Culinario e de l’Antica Osteria L’Incannucciata mostra il riutilizzo della crosta di parmigiano; il celebre pasticcere televisivo Sal De Riso propone un dolce realizzato con la colomba pasquale; la chef del bistrot “Marzapane” Alba Esteve Ruiz realizza una ricetta a base di baccalà; lo chef pluristellato Oliver Glowig mostra una preparazione a a base di avanzi di pasta e piselli; l’ambasciatore della cucina amalfitana Pasquale Torrente usa le alici, suo ingrediente preferito; il food blogger di Piattoriccomicificco Leonardo Tosoni mostra come riutilizzare la testa del pesce; Massimo Pulicati e Maria Luisa Zaia, proprietari de “L’Oste della Bon’Ora” creano una ricetta a base di scarti di verdure. Presenti inoltre autorevoli interventi scientifici: le biologhe nutrizioniste Teresa ed Emiliana Pesce forniscono consigli pratici per una alimentazione salutare e intelligente, come in una sorta di tutorial per genitori e figli attraverso un ideale percorso tra gli scaffali della spesa; il professor Giuseppe Morino, pediatra e dietologo, responsabile della Unità Operativa di Educazione Alimentare presso l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, affronta i problema della selettività, ovvero il rifiuto da parte del bambino di determinati cibi con conseguenze sul suo stato di salute; Lucia Cuffaro, presidente del Movimento per la decrescita felice e volto noto di Rai Uno, propone una “food revolution” per uno stile di vita più consapevole in famiglia.

Al loro arrivo i partecipanti al Forum sono stati omaggiati con una spilla realizzata in cerniera lampo a forma di goccia verde firmata Sbottonando e accolti dalle installazioni oniriche floreali di Alessandra Mancini e dai quadri Visionaire a Portair realizzati in collage elettronico da Elektra Nicotra per Fashion News Magazine.

I lavori del Forum sono stati introdotti dalla presidente dell’Associazione Road To Green Barbara Molinario che ha salutato e ringraziato tutte le istituzioni patrocinanti l’evento e i media partner: Ministero dell’Ambiente; Regione Lazio; Assessorato alle Politiche Ambientali di Roma Capitale; Conferenza delle Regioni italiane; Ambasciata della Repubblica Slovacca; Ambasciata di Polonia; Ambasciata di Ungheria; Ambasciata dell’Azerbaijan. Legambiente; Unindustria GGI; Confcommercio; Federcongressi & Eventi; Istituto Slovacco a Roma; Food For Good; Centro Studi Criticalia; Fashion News Magazine; la rivista Motor; Comptoir De France; cioccolato M. A. R. C. ; Cinecittà World; la tennista slovacca Daniela Hantuchova.

Dopo i saluti è stato il turno di alcuni autorevoli interventi; Daniele Diaco, presidente Commissione Ambiente di Roma Capitale, ha illustrato le iniziative del Comune di Roma per la salvaguardia ambientale e la riduzione dei rifiuti, Francesco Spinelli ha presentato la nuova campagna Tartalove per la difesa del rettile marino dai rifiuti, svolta in collaborazione con le artigiane del collettivo Creative, Alessandra Mancini, Beatrice Amodeo, Elisabetta Isman, Michela Monaco, Marina Santaniello, per realizzare gadget ecosostenibili; Massimiliano Maselli, presidente Commissione Attività produttive e startup della Regione Lazio, ha auspicato rapidità nell’assegnazione di fondi tramite bando ai progetti innovativi che non mancano nel settore agricolo; Stefano Fiori, presidente sezione turismo Unindustria, ha parlato del legame indissolubile tra la cucina italiana e turismo; la presidente di Federcongressi & Eventi Alessandra Albarelli ha presentato l’iniziativa Food For Good per la ridistribuzione benefica del cibo avanzato dai buffet degli eventi.

Sono seguiti gli interventi della squadra che sta dietro alla realizzazione di ZERO: Dionisio Graziosi, presidente commissione tecnico scientifica di Road To Green 2020; l’evidenziatore di emozioni francese Gérôme Bourdezeau; Leonardo Tosoni blogger di Piattoriccomicificco; la nutrizionista Emiliana Pesce, il pediatra Giuseppe Morino e la presidente del Movimento per la Decrescita Felice Lucia Cuffaro.

È poi venuto il momento della consegna dei Road To Green Award, premio conferito a personalità distintesi per le loro attività nel campo del sociale e della promozione della cultura. Sono stati dunque premiati con un’opera di Elektra Nicotra messoa a disposizione da Fashion News Magazine: il produttore Giorgio Vertunni; il conduttore televisivo e ambasciatore del gusto Anthony Peth; l’Amministratore Delegato di Acqua Sant’Anna Alberto Bertone per la nuova bottiglia rapidamente biodegradabile; i fondatori dell’azienda agricola laziale The Circle, Valerio Ciotola, Simone Cofini, Thomas Marino, Lorenzo Garreffa, per aver adottato un modello di sviluppo sostenibile e competitivo che produce cibo ed energia senza alcun impatto sull’ambiente attraverso la coltivazione Acquaponica e infine il “rifiutologo” Roberto Cavallo per aver coinvolto istituzioni e cittadini nella raccolta di immondizia dispersa nell’ambiente con la sua iniziativa “Keep Clean and Run”, eco maratona nella quale i corridori raccolgono i rifiuti abbandonati lungo il percorso.

Terminati i lavori, tutti si sono spostati sul terrazzo con vista sull’Altare della Patria e i Fori Imperiali per lo show cooking tenuto dallo chef Dino De Bellis e la pasticcera Francesca Castignani, tra gli autori di ZERO La guida al non spreco, con le pietanze servite nei piatti monouso in crusca di frumento dell’azienda polacca Biotrem e per il dotto e gradevole intervento del professor Vittorio Maria De Bonis che ha concluso la giornata parlando di alimentazione nell’antica Roma conducendo il pubblico “Alla scoperta del cibo degli imperatori” .

PARTECIPA ATTIVAMENTE AI
NOSTRI EVENTI
COMUNICATI STAMPA
Tecnologia e realtà aumentata al servizio della cucina, del non spreco e del vivere sano.

Presentata a Roma ZERO La guida al non spreco, tanti consigli utili per fare la spesa...

Tecnologia e realtà aumentata al servizio del vivere sano attraverso cibo e nutrizione.

Presentata a Roma ZERO La guida al non spreco, tanti consigli utili per fare la spesa...

Una community di Creative per la prossima campagna Tartalove firmata Legambiente al Forum internazionale La città del futuro.

Durante la seconda edizione del Forum internazionale “La città del futuro”, organizzato dall’Associazione Road to Green...

I Road to green 2020 Award 2018 assegnati al rifiutologo Roberto Cavallo, ad Alberto Bertone AD di Acqua Sant’Anna.

Al conduttore Anthony Peth, ai fondatori della startup The Circle, al produttore Giorgio Vertunni ed a...

PATROCINI LA CITTA' DEL FUTURO 2018