Una community di Creative per la prossima campagna Tartalove firmata Legambiente al Forum internazionale La città del futuro.

Durante la seconda edizione del Forum internazionale “La città del futuro”, organizzato dall’Associazione Road to Green 2020 e dedicato allo sviluppo sostenibile delle città per la promozione della sostenibilità ambientale, è stata lanciata la collaborazione tra Legambiente e “Creative”, collettivo di artigiane e creative nato sotto il segno del rispetto ambientale e del pensiero “Green” che fonde la sapienza artigiana con il concetto di recupero dei materiali e dell’economia circolare, facendone la sua cifra caratteristica.

Al tavolo dei relatori del Forum, al fianco della presidente di Road to green 2020 Barbara Molinario, Daniele Diaco, presidente Commissione Ambiente di Roma Capitale, Massimiliano Maselli, presidente Commissione Attività produttive e startup della Regione Lazio, Stefano Fiori, presidente sezione turismo Unindustria, la presidente di Federcongressi & Eventi Alessandra Albarelli, Francesco Spinelli per Legambiente ha presentato la nuova campagna Tartalove per la difesa del rettile marino dai rifiuti. Tanti sono gli effetti negativi dell’abbandono dei rifiuti in mare, tra questi la considerevole decimazione delle tartarughe marine a causa della plastica che ingeriscono e che le fa sentire sazie, anche se così non è, inoltre, quando avvertono la fame, trovano difficoltà a scendere in profondità per cibarsi poiché la plastica le fa galleggiare e trattenere in superficie!

Tra i lavori di Creative presentati al Forum La città del futuro, realizzati per Legambiente, la carta, la pelle, la plastica, la stoffa, le cerniere lampo e i bottoni recuperati da utilizzi precedenti si trasformano e diventano “altro”: complementi di arredo, lampade, abbigliamento, gioielli e accessori; tutto rigorosamente realizzato a mano e con l’obiettivo di ottenere un prodotto di alto valore artigianale ed artistico.

Nel 2018 la community di Creative, coordinate dalla giornalista Daniela Colucci, ha iniziato una stimolante collaborazione con Legambiente che sta sposando la creatività del riuso e per la quale sta progettando una linea di prodotti di design e moda pensati per la prossima campagna Tartalove 2018, in difesa della tartaruga marina.

Attualmente il collettivo è composto da:

Alessandra Mancini, Paper Artist, con fantasia spumeggiante realizza oggetti in carta anche autoprodotta.

Beatrice Amodeo, AMOD, lampade ed arredi non convenzionali; la sua attenzione è rivolta ai materiali poveri e da imballaggio; trasforma materiali come la reggia in polipropilene in lampade dalle forme affascinanti.

Elisabetta Isman, Twisty Bijoux, crea gioielli in alluminio riciclato; un materiale semplice che con la sua duttilità unita alla creatività della designer si converte in manufatti preziosi e attraenti.

Michela Monaco, Sbottonando, eco-bijoux che nascono dal riuso creativo di cerniere lampo e bottoni. Creazioni che intendono reinventare l’uso abituale del materiale, valorizzare la diversità-unicità di ogni pezzo e l’amore appassionato per i dettagli.

Marina Santaniello, Artista, storie dipinte su borse vintage e nuove realizzate artigianalmente con ritagli di pelle.